rivestimenti in poliuretano tagged posts

Lavorazione della gomma – Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Lavorazione della gomma

Il ciclo di lavorazione che porta dal polimero al prodotto finito può essere suddiviso in quattro fasi:

  1. lavorazione preparatoria del polimero, o masticazione
  2. mescola
  3. formatura
  4. vulcanizzazione

La lavorazione o masticazione ha lo scopo di rendere l’elastomero molle e plastico, abbassandone il peso molecolare, cosicché sia più facile incorporare gli additivi e le cariche. Si esegue in mescolatori chiusi a ruote dentate (Banbury), in macchine a cilindri o in estrusori (Gordon). La temperatura tende a innalzarsi e deve essere mantenuta attorno a 100-120 °C mediante raffreddamento.

La mescola si esegue nella stessa macchina, aggiungendo nell’ordine e nelle quantità prestabilite i vari additivi quali cariche, rinforzanti, stabilizzanti, protettivi, antiossidanti, pl...

Read More

Elastomero – Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Con il generico termine di elastomero si indicano le sostanze naturali o sintetiche che hanno le proprietà tipiche del caucciù (o gomma naturale), la più evidente delle quali è la capacità di subire grosse deformazioni elastiche, ad esempio il poter essere allungati diverse volte riassumendo la propria dimensione una volta ricreata una situazione di riposo.

Gli elastomeri sono polimeri e si dividono in due classi principali: termoplastici e termoindurenti; vengono modellati nelle forme desiderate tramite estrusione o stampaggio a caldo.

Gli elastomeri termoplastici, introdotti sul mercato nei tardi anni Sessanta, sono generalmente co-polimeri di stirene e butadiene, poliolefine e co-poliesteri. Una volta stampati, possono venire nuovamente fusi.

Gli elastomeri termoindurenti vengono p...

Read More